Home page Servizi Corsi Agopuntura Omeopatia Dietologia Blog Rilassamento Intolleranze Contatti
3 cose da sapere sull’Agopuntura - 20/09/2011
Linea
Immagine notizia

L'Agopuntura è riconosciuta dalla medicina ufficiale?

Tra le medicine non convenzionali l'Agopuntura è tra le più validate scientificamente. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sono oltre 100 le patologie che possono essere trattate con l'impiego dell'Agopuntura.

In Italia molte ASL hanno inserito da tempo l'Agopuntura tra le prestazioni sanitarie di cui il cittadino può usufruire in ambito ospedaliero, questo in considerazione anche del contenimento della spesa sanitaria e della valutazione costi-benefici. Infatti l'impiego dell'Agopuntura consente di ridurre la spesa relativamente al consumo di alcune categorie di farmaci (ad esempio: antidolorifici, gastroprotettori, antiemetici ecc.).

Ad oggi un importante esempio della crescente apertura a livello nazionale nei confronti delle medicine non convenzionali (Agopuntura compresa) è la recente apertura del Centro Ospedaliero di Medicina Complementare a Pitigliano in provincia di Grosseto.

Per concludere, come si accennava all'inizio, la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) da anni ha riconosciuto l'Agopuntura come metodo di terapia valido ed efficace. Sempre l'OMS ha accertato e riconosciuto che l'Agopuntura è esente da effetti collaterali.

2ª Cosa è possibile curare con l’Agopuntura?

- Disturbi reumatici ed articolari: cervicalgia, lombalgia, artrosi, lombo-sciatalgia, gomito del tennista (epicondilite).

- Disturbi neurologici, psichici e psico-somatici: ansia, insonnia, acufeni, attacchi di panico, esaurimento psico-fisico, cefalea, emicrania, palpitazioni, nevralgie, esiti di ictus.

- Disturbi gastro intestinali: nausea e vomito in gravidanza e da chemioterapia, gastrite, ulcera, stitichezza, diarrea, colon irritabile.

- Disturbi urinari e ginecologici: cistite funzionale, ritardo del ciclo, dolori ed irregolarità mestruali (dismenorrea), sindrome premestruale, menopausa, rivolgimento fetale (presentazione podalica), supporto nella Fecondazione Assistita (PMA - IFV) nei casi di Infertilità.

- Disturbi allergici: rino-congiuntivite allergica, asma.

- Dipendenze: agopuntura per smettere di fumare (disuassefazione dal fumo), supporto nelle diete per ridurre la fame nervosa e la "compliance" alla dieta.

3ª L’eterna domanda: l’Agopuntura fa male?

Gli aghi solitamente impiegati in Agopuntura sono talmente sottili che possono entrare all’interno di un comune ago usato per fare un prelievo ematico. In pratica sono 25-50 volte più sottili degli aghi che siamo comunemente abituati a vedere. Questo la dice lunga sulla quasi totale assenza o minima sensazione che si ha quando l’ago da agopuntura viene inserito.

Poi non è raro avvertire una sensazione di calore, pesantezza o leggero e temporaneo formicolio, ma queste sensazioni sono del tutto normali e non hanno nulla a che vedere con il dolore.

Infine per chi è davvero ago fobico e si sottopone alla seduta di agopuntura è possibile impiegare aghi ancora più corti e più sottili... di un capello!

« Clicca qui per tornare alla pagina precedente

Modulo di ricerca
Cerca
Sezione blog
Cerca
Ultime notizie dai blog